Home Page


Scattata a Verucchio in data 28.11.2013
 
 

    

info: solo via e-mail carlo_pari@libero.it

 
   
Laurea in economia con indirizzo finanziario. Giornalista iscritto all’Ordine, Master in Naturopatia e Terapie Complementari, con iscrizione al Registro del Polo Scientifico di Ricerca ed Alta Formazione.

Inizia la pratica del Body Building nel 1975. Nel 1980 è Istruttore di Cultura Fisica. Nel 1983 supera in palestra, non omologato, il record italiano di stacco da terra per la sua categoria di peso (Fiacf/Ifbb). Nel 1984, tra i più giovani in Italia, diventa Maestro FIACF/IFBB di Cultura Fisica (Body Building).

Alla fine degli anni ‘70 inizia la pratica del Karate con il M° Gabriele Facchini di Rimini, soprattutto per rendere più omogenea la sua preparazione, fino a quel momento impostata esclusivamente sulla cultura fisica.

Sempre negli anni ’70 svolge il servizio di leva, come volontario, nell’Arma dei Carabinieri, dopo la scuola di formazione, viene assegnato ad una base Nato. Inizia la pratica delle armi.

Nei primissimi anni ’80 diventa cintura nera 1° Dan Allenatore di Karate, nel 1985 acquisisce il 2° Dan Istruttore nella Fik del M° Augusto Basile. Apre la sua prima palestra e diventa referente regionale. Nel 1987 il Karate tenta una grande riunificazione nazionale, nasce, sotto l’egida del Coni, la FITAK. Nello stesso anno, supera a Roma l’esame per 3° Dan Istruttore Fitak/Coni.

Contemporaneamente, non soddisfatto del solo Karate ai fini della Difesa Personale, inizia la pratica del Ju Jitsu con il M° Stelvio Sciutto referente per l’Italia dell’Hontay Yoshin Ryu. Con il M° Sciutto, nel 1988 è 1° Dan di Ju Jitsu . Nel 1989 Istruttore, nel 1991 2° Dan.

Nel 1987 supera il corso per Istruttore dei Centri di Avviamento allo Sport del Coni. Negli anni ’80 frequenta per il Karate, corsi di formazione e stage diretti dal M° Ruffini nella Repubblica di San Marino e partecipa agli stage dei Maestri Shirai e Kase. Memorabile quello del 22-23-24 febbraio 1985 diretto contemporaneamente dai Maestri Kase, Nishihama, Enoeda, Shirai.

Nei primi anni ’90, dopo l’unificazione del Karate, la disciplina torna a dividersi; dalla Fitak esce il M° Shirai e fonda la sua Federazione, il M° Carlo Henke arbitro internazionale e storico personaggio del Karate italiano segue il M° Shirai, convoca una riunione cui partecipano diversi tecnici italiani, tra i quali Carlo Pari, che seguirà il Maestro Henke. Nella Fikta del M° Shirai, diventa c.nera 4° Dan. Contemporaneamente, cerca un Ju Jitsu moderno, pratica in Libertas ed acquisisce il 3° Dan.

Poco dopo il Maestro Henke fonda la Fesik, convoca il Maestro Carlo Pari in Toscana per essere tra i soci fondatori, il Maestro ancora troppo giovane per la politica federale, preferisce rinunciare, seguendo però il Maestro Henke in qualità di semplice tecnico. Diventa comunque referente regionale Fesik per l’Emilia Romagna. Nasce il “Corso di formazione e perfezionamento tecnico”, con la stagione 2014-2015 compirà venti due anni, senza dubbio uno dei pochissimi in Italia. Nel 1994 il M° Pari diventa Presidente del settore Difesa Personale Fesik, suoi i programmi tecnici nazionali.

In quegli anni diventa anche Docente Nazionale e Referente della AIEDIPE, associazione italiana esperti di Difesa Personale, presieduta dal rimpianto M°Attilio Infranzi, primario personaggio e pioniere delle Arti Marziali Italiane.
Con il fine d’implementare la professionalità marziale inizia la pratica del Kobudo.

Successivamente viene nominato membro della commissione tecnica Ju Jitsu Fesik con il grado di 4° Dan. Acquisisce il 1° Dan di Kobudo.

Nel 1996 partecipa all’unico corso di formazione universitario svolto in Italia, presso la prestigiosa Università di Siena dipartimento di neuro fisiopsicologia dello Sport, supera l’esame finale ed acquisisce la qualifica di Maestro di Ju Jitsu e Difesa Personale (ventotto in tutta Italia).

In quegli anni dirige a Norcia, sotto l’egida della Fesik, un importantissimo stage, insieme ai Maestri Attilio Infranzi e Giacomo Spartaco Bertoletti ; vengono abilitati alla qualifica di Istruttore di Difesa Personale oltre cinquanta primari maestri italiani di Karate, di ogni stile e grado.

Nel 1996 diventa 5° Dan di Karate, poi anche di Ju Jitsu. Per molti anni è commissario Fesik per diverse regioni italiane. Nel Kobudo traguarda il 2° Dan.

Alla fine degli anni ’90 diventa Direttore di Tiro al Poligono di Santarcangelo di Romagna e svolge centinaia di corsi di abilitazione al maneggio delle armi da fuoco. In quegli anni in Italia viene armata la Polizia Municipale, uno dei primi corsi di abilitazione si svolge a Santarcangelo di Romagna per la Polizia Municipale di Cesena, il M° Pari è uno degli Istruttori abilitati allo svolgimento dei corsi.

Nel 2001 supera il primo corso Uits Coni - Ente pubblico, per diventare Istruttore di Tiro Operativo. Diventa 3° Dan di Kobudo

Nello stesso anno, supera anche l’esame per il 1° Corso “sperimentale per Laici (non medici)” IRC, per divenire Istruttore di Rianimazione Cardio Circolatoria.

Alla fine degli anni 90, il Maestro Carlo Henke gli conferisce per meriti sportivi , durante lo stage nazionale di Gaeta, il 6° Dan Karate, subito dopo diventa 6° Dan anche di Ju Jitsu.

In quegli anni, dirige stage di Goshin Jutsu in diverse regioni, aperti a tecnici di Karate (anche) di altre Federazioni di karate tradizionale.

Nel 2000 nasce il Gruppo AKS voluto dal M° Pari e presieduto dal M° Lauricella Giovanni. Dopo una parentesi in Fedika come Consigliere Nazionale, e in Fekda quale referente nazionale della Difesa Personale, Il Maestro Pari ed Gruppo AKS, con il fine di avere le associazioni riconosciute nel registro del Coni, entrano in ASI Ente di promozione sportivo riconosciuto dal Coni. Il Maestro Pari viene nominato responsabile nazionale del Ju Jitsu e referente regionale del Karate e del Kobudo. Gli viene riconosciuto nel 2003 il 7° Dan di Karate e poco dopo anche quello di Ju Jitsu. Nel Kobudo traguarda il 4° Dan. Nell’ASI viene anche nominato responsabile nazionale del Tiro a Segno, successivamente gli viene assegnata la responsabilità nazionale del Karate Tradizionale.

Nel 2007 diventa giornalista (Iscritto all’ordine). Si accentua la collaborazione con la rivista punto di riferimento delle Arti Marziali italiane : SAMURAI.

Nonostante la professione di Direttore di Banca in svariate agenzie e territori in Emilia Romagna, chiede al primario Istituto di credito ove lavora, una deroga, la ottiene e viene contemporaneamente assunto anche da alcune aziende di sicurezza. Svolge per anni il compito di Responsabile della formazione delle Guardie Giurate, per la Difesa Personale e per le Armi da Fuoco, fino al grado di Tenente Colonnello (sicurezza privata).

Nel 2009 il Coni gli ha conferito il Distintivo D’Oro Emilia Romagna per meriti sportivi.

Nel 2010 il Coni gli ha conferito il titolo di sportivo dell’anno della provincia di Rimini .

Nel 2010 è stato Docente all’Università la Sapienza di Roma, nel corso in “educazione comportamentale per la salute e sicurezza dei lavoratori e Difesa Personale”.

Nel 2011 nel settore Bu Jutsu ASI diventa Vice Capo Settore e Direttore Tecnico Nazionale del Karate Jutsu, Karate Do. Ju Jitsu, Goshin, To Do. Nello stesso anno, in una cerimonia pubblica, per mani dell’allora Onorevole Claudio Barbaro Presidente Asi, e del Maestro Francesco Santonocito Responsabile del settore Bu Jutsu Asi, gli viene conferito il grado di 8° Dan Karate e 8° Dan Ju Jitsu.

Nel 2011 partecipa e supera un ulteriore corso Uits Ente Pubblico per il Tiro Operativo. Dal 2003 è Direttore, Istruttore e Revisore dei Conti (dal 2010) del Poligono di Rimini (Uits/Coni).

Negli anni ha esaminato e firmato migliaia di cinture nere di svariati Dan, centinaia di qualifiche tecniche tra Allenatori ed Istruttori e Maestri, sia di Karate, sia di Ju Jitsu, sia di Goshin jutsu. Ha diretto corsi di abilitazione alle armi e corsi di Tiro Operativo, per centinaia di cittadini, Guardie Giurate, Polizie Municipali.

Dopo avere pubblicato quattro piccoli volumi sulla difesa personale, dopo avere formulato i programmi tecnici nazionali di Goshin Jutsu e Ju Jitsu di svariate Federazioni Italiane ed Enti di Promozione sportiva riconosciuti dal Coni, realizza nel 2011 un programma denominato : TODD (Tiro Operativo da Difesa), poi, nel 2012, il “Suo” programma di Ju Jitsu (Arte della Difesa Personale per eccellenza) ; il JJMMP (Ju Jitsu Moderno Metodo Pari) programma per soli adulti, adattabile ai ragazzi. Nella stesura del programma è coadiuvato dal figlio, il Maestro Pari Mattia, uno dei più giovani in Italia con il grado di cintura nera 5° Dan di Karate e 5° Dan di Ju Jitsu 3° Dan di Kobudo.

Nel Marzo 2013 il Ju Jitsu Moderno Metodo Pari (JJMMP) viene riconosciuto da una delle più grandi Federazioni del Mondo di Ju Jitsu, la World Ju Jitsu Federation/World Ju Jitsu Kobudo Organization (WJJF/WJJKO), che rilascia al Maestro la qualifica di SHIHAN ed una dichiarazione attestante : “ Il Maestro carlo Alberto Pari è membro ufficiale dello Shihan Kai, espressione dei massimi livelli della scala dei valori tecnici della nostra Organizzazione”

Nel Giugno 2013 Il Gruppo AKS entra a fare parte del terzo ente di promozione sportiva riconosciuto dal CONI In Italia : l’AICS, Associazione italiana cultura e sport. Il Presidente, Onorevole Bruno Molea, firma la nomina del Maestro Carlo Alberto Pari quale Responsabile nazionale delle discipline del Bu Jutsu (Arti Marziali – Arti del Combattimento - Arti della Difesa personale; nelle quali viene inserito anche il JJMMP (Ju Jitsu Moderno Metodo Pari). Tutti i gradi del Gruppo Aks rilasciati dal M° Carlo Alberto Pari vengono riconosciuti dall’AICS, al Maestro vengono confermati i gradi di c. nera 8°Dan Karate e c. nera 8° Dan Ju Jitsu

Nel Luglio 2013, Soke Kozo Kuniba, Presidente della Kuniba Kai International Bu-do Federation, Fondata nel 1935, riconosciuta dalla Japan Karate Do Federation e, loro tramite dalla World Karate Federation, nomina il Maestro Carlo Alberto Pari SO SHI SOKE, riconoscendo e registrando il JJMMP (Ju Jitsu Moderno metodo Pari), riconoscendo ogni suo grado e qualifica tecnica. Inoltre, il Maestro viene autorizzato a svolgere esami e qualifiche tecniche in Italia , sia per il karate, sia per il ju jitsu.

NELLA STAGIONE SPORTIVA 2014- 15, IL MAESTRO INSEGNERA’ :

Giovedì ore 18 - Corso Piccolissimi : Karate Gioco Motricità - presso Palestra scuole Medie di Villa Verucchio
Lunedì e giovedì 18,45 – 19,45 Corso Bambini : Karate e Gioco Motricità - Corso Ragazzi : Karate e Ju Jitsu (Arte della Difesa Personale) – presso palestra scuole Medie Villa Verucchio Lunedì ore 19,50 – 20,50 Corso Adulti : SOLO cinture marroni e nere (qualsiasi Dan) : Taiso - Karate - Ju Jitsu (Arte della Difesa Personale ) - JJMMP (Ju Jitsu Moderno Metodo Pari – WJJF/WJJKO – Wold Ju Jitsu Federation) – Accenni di Kobudo (solo da difesa) accenni di TODD (Tiro Operativo da Difesa – solo in bianco) – Presso palestra scuole Medie Villa Verucchio
Sabato (uno al mese) ore 15,30 18,30 Forlì – presso Palestra Orceoli : xxii° Corso di Formazione e Perfezionamento Tecnico (multidisciplinare ed aperto solo a maggiorenni grado minimo cintura nera 1° Dan)
Sabato (uno al mese) ore 15 – 18 Direttore ed Istruttore Istituzionale di Tiro Operativo, presso la sezione di Tiro a Segno Uits di Rimini

ASSOCIAZIONI DEL “GRUPPO AKS RIMINI” :

HOMBU DOJO: AKS RIMINI–SEDE VILLA VERUCCHIO DT M°PARI CARLO–M°PARI MATTIA SUCCURSALE AKS REPUBBLICA SAN MARINO–PAL.DYNAMIC DT M°MARRAZZO DANIEL SUCCURSALE AKS RIMINI DUE DIRETTORE TECNICO MAESTRO BIAGINI MARINA SUCCURSALE AKS RIMINI TRE DIRETTORE TECNICO ISTRUTTORE STEFANO BIANCHINI SUCCURSALE C/O HOMBU DOJO“DIFESA DONNE”M°BIONDI LARA M°GIACOMINI DENISE


 

 


Sito ottimizzato per Internet Explorer 8.0
Risoluzione consigliata 1024 x 768 o superiore
Copyright 2004-2014 GRUPPO AKS All right reserved. Thanks for your rispect.
Webmaster: Alessandro Minardi